Tempo di lettura 4 minuti + video

Non so a voi, ma la prova costume a me sembra già iniziata!

Gli sport di gruppo finiscono, proprio nel momento più catartico, anzi, catastrofico. Segnarsi in palestra per poco? E se poi con questo caldo non la sfruttate? Imparate ad allenarvi da soli.

Abbiamo già parlato qualche articolo fa di come da soli o con qualcuno che ci aiuta con un allenamento personalizzato si possano raggiungere i propri obiettivi in più o meno tempo (considerando l’impegno fisico e la giusta alimentazione).

Oggi vi propongo solo quattro esercizi semplici, ma per niente scontati. Prima di inserire ogni esercizio nel nostro circuito, provatelo singolarmente. Lo so a volte crediamo di fare un esercizio correttamente, ma spesso non è così. Se avete bisogno di consigli specifici o se avete voglia di allenarvi da soli, in piccoli gruppi che volete creare tra amici e/o amiche, scrivetemi in privato e organizziamo.

Torniamo al nostro WORKOUT di oggi, eccoci qua:

Durata del nostro allenamento: 20 minuti .

Quante volte ripeterlo: almeno tre volte in una settimana.

Dove: ovunque lo desideriate.

Quando: quando avete un po’ di tempo (trovatelo).

Perché: migliora lo stato di salute psicofisico e crea dipendenza (sana).

Cosa serve: un tappetino, una bottiglietta d’acqua, un asciugamano.

Perché darmi ascolto: sono una personal trainer, il mio lavoro è occuparmi del vostro benessere!

Molti di voi mi hanno scritto chiedendomi di suggerirgli un allenamento, detto fatto! Certa che ci proverete e che lo consiglierete ai vostri amici, ecco gli esercizi:

Squat: è l’esercizio migliore per tonificare e rinforzare la muscolatura degli arti inferiori. Un movimento semplice, ma molto efficace. Inconsciamente, ogni volta che ci sediamo e solleviamo da una sedia lo facciamo (rifletteteci durante l’esecuzione).
Ponte laterale: è un esercizio che va a lavorare sulle fasce degli addominali obliqui. Sdraiati su un lato con il corpo disteso sollevate il busto, appoggiando gomito e avambraccio a terra (gomito e spalla in linea).
Mountain climber: è un esercizio che va a lavorare sul “core”, quadricipiti, femorali, glutei, pettorali e spalle. É composto da: equilibrio e movimento. Ci si posiziona a pancia sotto, con le mani e la punta dei piedi in appoggio a terra, quindi, rimanendo con il sedere più basso possibile, ma evitando di accentuare la lordosi lombare, si portano le ginocchia al petto in modo alternato.
Ponte monopodalico ruotato: è un esercizio che va a lavorare sul gluteo, le fasce laterali, tricipiti, addome, quadricipite. Posizione supina, seduti. Movimento della gamba con il passaggio del piede sotto al gluteo e successiva distensione dell’arto in alto.

SCHEDA ALLENAMENTO

Riscaldamento 3/4 minuti corsa o camminata veloce.

1) Squat 30 secondi

15 secondi recupero

2) Ponte laterale 30 secondi

15 secondi di recupero

3) Mountain climber 30 secondi

15 secondi di recupero

4) Ponte monopodalico ruotato 30 secondi (cambiare gamba a ogni giro)

1 minuto di recupero

Ripetere il tutto per 4 volte

1 minuto di recupero

1 minuto di corsa più veloce che potete (se non avete spazio fatela pure sul posto).

Stretching: momento fondamentale da non scordare e non sottovalutare!

Come tenere il tempo? Scaricate l’applicazione “TABATA” come timer e impostatelo con i parametri scritti sopra.

Allenarsi è vita, capacità di mettersi alla prova e poi…ENJOY!!!

Saró lieta di ricevere i vostri video qualora lo gradiate!

Si ringraziano gli scogli di Cala Galera, Ibiza!
Ci leggiamo mercoledì prossimo!

Condividete!!!!!!!!!!