Mi sono domandata: cosa propongo questa settimana ai miei lettori?
Oggi voglio aprire il mio cuore e parlare di tutto e di nulla, come dice il mio compagno quando do voce al mio cuore al posto mio.
Sorrido mentre scrivo: mi sento bene, libera di scegliere. Voi come vi sentite? In che fase della vostra vita siete? Io non so rispondere con una sola parola o frase, ma posso raccontarvi le mie sensazioni.
Un saggio mi disse una volta: “non c’è un momento in cui ho capito che era quello giusto, ma un percorso continuo che mi ha donato le risposte”.
Ecco il mio percorso va, non si ferma, mi stupisce, mi delude, mi schiaffeggia, mi mette all’angolo, mi offre nuove opportunità. Credo di dover ringraziare ogni singola parte di questo cammino che, dolente o nolente, è il mio maestro di vita.
Non mi sento troppo adulta e neppure giovanissima, ma mi vedo cambiare. Volete sapere se mi fa paura? No, mi elettrizza, mi inebria, riempie i polmoni la nuova aria.
Quello che vedo nei miei desideri io lo chiamo “disegno” (Alessandro, la mia metà, si fa beffa di me ogni volta che pronuncio questa frase). Faccio finta di vivere il disegno come fosse vero, trovo i pro e i contro, lo correggo un po’ e poi lo confermo: “sì, andrà proprio così!”
Una vera bufferia la mia visione della vita, vero? Ognuno di noi ha dei disegni, certo, ma molto spesso li mettiamo in coda: che ne sarà di loro?
Io non so cosa vorrò fare da grande e sono pronta a cambiare idea senza rimpianti e rimorsi in caso di “disegno sbagliato”.
Mi sento libera, vi sembra questione da poco? A me no!
Voi che ne pensate delle possibilità? Io di quelle un po’ ho paura, ma una paura sana, di non riuscire ad avere abbastanza tempo per tentarle tutte. Per capire cosa e chi fa realmente bene per noi ci vuole tempo, pazienza e costanza. Io ho appena capito che vado bene per me, con i miei milioni di difetti, diversi pregi e tante chiacchiere, a volte senza troppo senso. Esiste forse qualcuno che non sbaglia? Chi dice sempre la cosa giusta al momento giusto? Chi non ha almeno una volta sbagliato il sale per lo zucchero o “bigiato” un giorno a scuola?
Nessuno è perfetto, ma ognuno è perfetto per chi cerca te.
Oggi vi lascio con i miei pensieri che torneranno ogni tanto per parlarvi di me, giovane donna in piena costruzione ed evoluzione.
Ricordatevi…La libertà è la possibilità d’essere e non l’obbligo d’essere!
Ci leggiamo la prossima settimana.
LIKE E CONDIVIDETE…
Buon mercoledì a tutti

Enjoy