É (quasi) tempo di vacanze!
Gli italiani, si sa, vanno in “villeggiatura” primariamente d’agosto, da sempre. La maggior parte delle ditte e degli uffici chiudono per ferie e le città si svuotano a ridosso di ferragosto. Date spesso obbligate, quindi, per le ferie di molti lavoratori, e tempo per molte famiglie di automobile colma di bagagli e di code chilometriche per raggiungere parenti e amici in ogni dove. Per i liberi professionisti la faccenda è un po’ diversa, ma un po’ per tutti giugno è il momento dell’anno in cui la stanchezza inizia a farsi sentire in modo “prepotente”. Nervosismi dovuti allo stress prendono il sopravvento, bambini in pausa scolastica mettono a dura prova la vita casalinga e infine caldo e ansia che peggiorano le cose: urge la necessità di pianificare le ferie!
Che sia una settimana, due o un solo weekend, lo stop delle ferie è bramato da mesi. Location da sogno, a prezzi altissimi, spesso fuori budget, o ricerca sfrenata dell’albergo a pochi euro per poter trovare un po’ di pace e riposo a buon prezzo: le opzioni sono numerose, ma come scegliere?
Scrivo questo articolo perché in tanti di voi mi hanno chiesto in maniera diretta come fare ad organizzare le vacanze. Ho pensato quindi a delle linee guida per aiutarvi. Che ne dite? Potrebbe essere utile?
Innanzitutto, quando partire?
Chi ha un lavoro da dipendente ha a disposizione una quantità di giorni di ferie fissi all’anno e spesso deve usufruirne in periodi obbligati. Attenzione: se questo è il vostro caso, non pensiate di essere sfortunati! I “periodi morti” sono senza dubbio i migliori per risparmiare e trovare al tempo stesso un po’ di pace in location da sogno. Il mio consiglio è, se possibile, quello di non partire nei ponti o a cavallo delle feste. Eccezione: lo sapevate che partire per il giorno di Natale, oppure il giorno dopo/prima, ha una differenza di prezzo incredibile? La mia idea è quella di non scegliere partendo dalla meta, ma dal prezzo. Il mondo è bello da vedere tutto, o quasi: fatevi cullare dalle offerte! Vedere dei paesi bellissimi fuori stagione vi dà la possibilità di pernottare in un albergo lussuoso con pochi soldi, o riuscire a trovare un tavolo nel miglior ristorante.
Secondo step: in che modo prenotare?
-agenzia di viaggi?
-internet?
Allora, in che modo prenotare è una vera e propria scelta personale di autonomia e tempo.
Fosse per il mio compagno probabilmente non usciremmo mai dall’Italia, o da casa. Cercare, perdersi nel web, è una propensione che io e sicuramente molti di voi abbiamo. La carta agenzia di viaggi ha sicuramente un costo più elevato, ma dà pur sempre la possibilità di avere tutto sotto controllo, senza sbattimenti, cosa che il viaggio prenotato su internet non può dare. Se non si è abituati a prenotare su internet, la sensazione è quella di non aver prenotato niente.
Partiamo dall’inizio: il primo passo da fare per prenotare un viaggio su internet è consultare i siti con le offerte. Ne esistono molti, ma i principali a mio avviso sono:
-pirati in viaggio
-poracci in viaggio
-pirati in volo
-groupon
Teneteli sempre d’occhio, regalano gioie!!!
Per le offerte dirette, vi consiglio di fare le vostre ricerche sul web con la lingua del paese della destinazione, ossia sul sito originale. Fate richieste di preventivi online, contattate uffici turistici, vi risponderanno appena possono!
Per non parlare dei siti degli aeroporti! Spesso i migliori prezzi li troverete lì.
Alternativa: prenotare in anticipo a parer mio ha sempre il suo perché… molto prima, intendo!
Cercate sempre strutture prenotabili con la possibilità di cancellazione, così avrete la possibilità di cancellarvi fino ad un tot di giorni precedenti alla partenza, magari perché avete trovato una struttura migliore. Se necessario prenotate più strutture (basta ricordarsi di fare la scelta finale prima della scadenza dei termini di cancellazione).
Se andate in un paese straniero, controllate sempre se occorre il visto per l’ingresso: sono pratiche lunghe, non trovatevi all’ultimo secondo, rischiate di non partire!
Se andate in paesi extracomunitari, invece, sappiate che è preferibile fare un’assicurazione sanitaria (datemi ascolto, arrivano in caso contrario e di necessità, conti salatissimi).
Scaricate la cartina della città (la potrete usare offline) e, infine, fate sempre una fotocopia del vostro documento.
Insomma dicevamo, prenotare da soli su internet…
Cerchiamo il volo: io sono abituata ad utilizzare “Skyscanner” o “Google flight”. Sono in realtà portali che ti indirizzano alle varie compagnie, quindi, per chi si chiedesse se è affidabile, la risposta è sì. Badate però ai siti ai quali vi manda. Aspettate, sento in arrivo una domanda: “ma come mai quando cerco di prenotare un volo da solo, nei passaggi del pagamento, si parte da un prezzo super conveniente e poi, click dopo click, aumenta? “. Purtroppo accade. Dovete stare molto attenti e seguire i passaggi con attenzione. Spesso includono assicurazioni che non hai chiesto, o asterischi aggiuntivi inaspettati.
Una volta acquistato il volo, dovete cercare l’albergo. Come consigliato nel mio articolo sui codici sconto, ritengo che hotel.com sia il miglior portale di strutture alberghiere per qualità, prezzo e offerte (mi raccomando, ricordatevi di usate i codici). Altro buon sito che ti dà nel prezzo finale la tariffa già compresa di tasse e zero sorprese é “Agoda”, seguito da “Booking” e “Expedia”, ma io non li utilizzo praticamente mai.
Vi consiglio inoltre di non prenotare nel fine settimana e neppure il lunedì mattina: se ne approfittano, e i prezzi, vi assicuro, sono più alti in quei giorni.
Io per oggi….vi ho già suggerito abbastanza. La prossima settimana continueremo proprio da qui: consigli, trucchi, idee e tanto altro.
Nel frattempo sarò lieta di aiutarvi per organizzare le vostre vacanze se avete bisogno di consigli e dritte.
Ci leggiamo mercoledì prossimo, stesso posto, stessa ora! CONDIVIDETE