Questa settimana la proposta di benessere che voglio suggerirvi è offerta direttamente dalla natura.
Conoscete i semi di lino? Li avete mai utilizzati? Conoscete le sue proprietà?
I semi di lino contengono proteine, minerali (fosforo, rame e magnesio) vitamine B1, B2, E e F e sono ricchi di omega-3 e omega-6. Contrastano l’invecchiamento, sono utili per il sistema immunitario, prevengono le intolleranze e sono un sano aiuto per l’intestino pigro.
Andare al supermercato ed acquistare un prodotto cosmetico che riporta la dicitura “contiene semi di lino”, spesso significa comprare olii, creme o shampoo costosi e con percentuali bassissime o addirittura inesistenti di ingredienti naturali.
Oggi mi sono voluta quindi cimentare in un esperimento per curare i capelli, renderli più lucidi e nutriti con un prodotto completamente naturale.
È arrivato il momento di produrre da soli il gel ai semi di lino, pronti?

Ingredienti:

-40 gr di semi di lino

-300 gr di acqua

Procedimento:

  • Mettete i semi di lino in un pentolino con l’acqua
  • Lasciate bollire i semi per 5-10 minuti
  • Quando l’acqua diventerà marrone chiaro sarà pronto.
  • Filtratelo con un colino
  • Fate riposare il tutto per almeno un’ora o fino alla formazione del gel.
  •  Se volete renderlo più nutriente, aggiungete gocce di olio di oliva, oppure gocce di succo di limone.

A questo punto non vi resta che scegliere se utilizzare il gel per capelli ai semi di lino fatto in casa come impacco pre-shampoo o come gel modellante per fissare al meglio i vostri capelli. Vengono dei ricci fantastici!

Attenzione: il prodotto va conservato in frigorifero per non più di una settimana, in quanto prodotto naturale.
Se proprio volete conservarlo per più tempo, congelatelo nei contenitori dei ghiaccioli in freezer e scongelatelo monodose quando vi serve.

Provare per credere! La natura ci dona la possibilità di avere tutto ciò di cui abbiamo bisogno, dipende da noi accogliere le sue proposte.
Ricordate: ogni cosa che potete immaginare, la natura l’ha già creata.
Ci leggiamo mercoledì
CONDIVIDETE
ENJOY